"19"

GIADA CALAMIDA

‘19 come l’anno in cui tutto è cominciato, 19 come il COVID, 19 come le storie che ho voluto raccontare.

L’idea  nasce per descrivere l’emozione, lo smarrimento, il senso di vuoto e di sospensione, il senso di impotenza, di isolamento nonché di rassegnazione, ma anche di attesa, di speranza e resilienza.

Storie di persone, di luoghi e di attività chiuse.

Ognuno ha vissuto l’esperienza del lockdown in modo diverso, qualcuno è stato costretto ad aspettare, altri invece, hanno avuto la forza di reinventarsi.

Ci tengo a ringraziare coloro che hanno posato e preso parte al progetto, la loro testimonianza mi è stata di grande aiuto. Il titolo di ogni immagine rappresenta il numero dei giorni totali di chiusura al pubblico.

Giada Calamida

Ringraziamenti

  • INAF-Osservatorio Astronomico di Brera nella sede di Via Emilio Bianchi 46 a Merate (Lc) “foto effettuate su gentile concessione di INAF – Osservatorio Astronomico di Brera nella sede di Via Emilio Bianchi 46 a Merate (Lc)”;
  • Dance Club
  • B.Simo Tattoo Factory
  • Gestisport società cooperativa sportiva dilettantistica 
  • Istituto Comprensivo Merate
  • Biblioteca Civica “A. Manzoni”
  • Scuderia Il Picchio ASD
  • Birreria Cassina  
  • Autoscuola Buratti Merate
  • Parrocchia Sant’Ambrogio
  • Cineteatro Manzoni 
  • Scuola d’arte di Massimo Bollani 
  • Palestra Vita
  • La scuola di musica San Francesco 
  • Indingo natural beauty
  • La Dolceria Panzeri 
  • La Bottega
  • A.S Merate Volley

19 fotografie con un taglio tipicamente cinematografico e una forte carica emozionale ed espressiva. 

Con un sapore quasi neorealista, ma rivisto nel contemporaneo, questi scatti sono dei veri e propri frame, che raccontano l’oggi .

Attraverso le luci e le ombre, i pieni e i vuoti, con tagli e inquadrature presi in prestito dal mondo filmico, le immagini parlano di scene di vita quotidiana, che fissate nello scatto, diventano quasi universali. 

Arianna Mancini

atrio comunale

Piazza degli Eroi, 3 Merate

giorni e orari d'apertura:

L’inaugurazione avverrà sabato 2 ottobre alle ore 15 presso Area Cazzaniga.

Sabato 2 dalle 15,30 alle 18 

Sabato 9 – 16 – 23 ottobre dalle 10-12,30  15-18

Domenica 3 -10 -17 – 24 ottobre dalle 10-12,30 e 15-18

Nei giorni feriali l’accesso alla mostra è consentito nei giorni e negli orari di apertura al pubblico degli uffici comunali.

Ingresso libero e gratuito

Segreteria e info:

[email protected]

cell:3479760899  3479649677

Mi chiamo Giada Calamida, classe 1970, sono un’entusiasta e amo la fotografia.

Vista la mia attrazione per le arti, il più grande rammarico che ho è quello di non aver completato un corso di studi accademico.

Sono autodidatta e scatto in modo del tutto libero e istintivo, cerco di imparare leggendo, frequentando workshop e sperimentando tanto.

La figura umana mi attrae, e forse per questo ho trovato la mia dimensione nella street photography, che mi regala innumerevoli spunti dal quale prendo ispirazione per raccontare le mie storie, che amo rappresentare sia a colori che in bianco e nero.

La fotografia resta un incredibile risorsa  che mi dà stimoli e mi spinge a migliorare, io adoro imparare cose nuove e in ambito fotografico penso che non si finisca mai.